1

Piazzola, Campodoro, Campo S.Martino, Limena e Villafranca Padovana

 a

 a

Cerchi una babysitter o qualcuno che aiuti i tuoi figli nei compiti a casa?

ALBO BABYSITTER E TUTOR DEI COMPITI

Dei Comuni di Piazzola sul Brenta, Campodoro, Campo San Martino, Limena e Villafranca Padovana

 

Dal 23 dicembre 2020 è a disposizione di tutte le famiglie il nuovo Albo Intercomunale dei/delle Babysitter e Tutor dei Compiti dei Comuni di Piazzola sul Brenta, Campodoro, Campo San Martino, Limena e Villafranca Padovana, nell’ambito del progetto “Ta.Ta.Tu. – Tato, Tata, Tutor”.

L’Albo raccoglie i profili dei 12 babysitter e tutor dei compiti che tra aprile e ottobre 2020 hanno partecipato a un intenso e articolato percorso formativo di oltre 70 ore (con esame finale) sui seguenti argomenti: le fasi dello sviluppo psicofisico del bambino; la corretta alimentazione, norme igieniche e sicurezza domestica; primo soccorso pediatrico; l’inquadramento contrattuale nel lavoro  domestico; strumenti per impostare correttamente la comunicazione educativa con il bambino e con la famiglia, deontologia professionale; laboratori attivi su gioco e tecniche di animazione; lettura Animata; metodologia dello studio assistito.

La selezione dei partecipanti e la formazione sono state coordinate da Jonathan Cooperativa Sociale (partner tecnico del progetto).

Come funziona?

L’Albo è uno strumento a disposizione delle famiglie che possono usufruirne liberamente, senza alcuna intermediazione da parte dei Comuni.

Quindi basta:

  1. Aprire i file sottostanti (Albo babysitter o Albo tutor dei compiti) e consultare i profili in essi contenuti
  2. Scegliere una/o o più candidate/i che possano rispondere alle proprie esigenze
  3. Contattare telefonicamente o via mail le persone individuate
  4. Concordare orari e aspetti economici in autonomia

 

L’Albo è strutturato in modo che le famiglie possano trovare agevolmente tutte le informazioni relative a età, residenza, titoli di studio, esperienze pregresse, possesso di patente e orari di disponibilità di ciascuna babysitter e tutor dei compiti, ma sarà possibile evincere anche qualcosa del carattere e della visione educativa ci ognuno/a.

Ricordiamo che le persone che hanno avuto accesso all’Albo, oltre a essere state inizialmente selezionate fra numerosi/e candidati/e e aver partecipato al percorso formativo, hanno anche presentato alcuni documenti finalizzati a verificare l’idoneità di chi avrà poi a che fare con minori; per la precisione: il certificato penale del casellario giudiziale e un’autocertificazione di buona salute.